Il giornale delle associaizoni

Il giornale delle associaizoni
Il giornale delle associazioni

mercoledì 5 novembre 2014

Scuola normale superiore di Pisa


di Alexis Bardi


La Scuola normale superiore di Pisa è una scuola superiore universitaria con sede a Pisa, è una delle tre scuole in tal modo definite, ed ulteriormente classificate come "riconosciute" in Italia.

La Scuola normale superiore nacque ufficialmente, per decreto napoleonico, il 18 ottobre 1810, come succursale dell'École normale supérieure di Parigi per i paesi in cui era autorizzato l'uso della linguaitaliana, ma solo nel 1813 cominciò veramente la sua attività, volta soprattutto alla formazione degli insegnanti di scuola media superiore.
Collocata presso il convento di San Silvestro di Pisa, ebbe un regolamento di disciplina che ricalcava quello della scuola francese di riferimento, indicando con precisione ammissioni, occupazioni, castighi, ricompense e persino il vestiario degli studenti.
L'abdicazione di Napoleone e la restaurazione granducale dei Lorena portò alla chiusura della nuova scuola dopo un solo anno.
Nel 1846 la Scuola normale superiore fu rifondata per volontà del granduca LeopoldoII di Lorena, con la funzione di “semenzaio dei professori e dei maestri delle scuole secondarie del granducato”. Nella denominazione originaria di “Scuola normale”, l'aggettivo si riferiva a quella che era la sua funzione didattica primaria, di trasmettere "norme": l'appellativo di "superiore" era quindi legato alla preparazione per l'insegnamento secondario.
L'istituto, ospitato dall'Ordine dei cavalieri di Santo Stefano e inaugurato il 15 novembre 1847, conservava ben poco dell'ordinamento d'epoca napoleonica, presentandosi più come un'appendice assistenziale dell'Università pisana.
Nel 1862 la Scuola assunse carattere nazionale e prese il nome di "Scuola normale del Regno d'Italia". Con la fondazione delle due riviste (Annali della classe di scienze nel 1871 e Annali della classe di lettere e filosofia nel 1873) ebbe inizio l'attività editoriale della Scuola. Con lo sviluppo del corso di perfezionamento la Scuola andò sempre più assumendo, accanto alla funzione di collegiouniversitario, quello di istituto superiore di formazione scientifica e di ricerca. Questo carattere venne acquisito ufficialmente, insieme con l'autonomia amministrativa, nel 1932, soprattutto grazie all'azione di GiovanniGentile.
Nel periodo fascista la Scuola normale proseguì la propria attività didattica e di ricerca.
Alla funzione della scuola di preparare all'insegnamento secondario, si è progressivamente affiancata quella di formare i futuri ricercatori e docenti universitari. Nel 1959 è stata istituita una sezione femminile nell'allora ricostruito Collegio Timpano per consentire anche alle donne di vivere presso la scuola.
Nel 2014 la Scuola Normale Superiore di Pisa si fonde, assorbendolo, con l'Istituto italiano di scienze umane ). A seguito della fusione l'Istituto italiano di scienze umane cessa di esistere e la Scuola Normale Superiore di Pisa cambia il suo nome in Scuola Normale Superiore, in quanto, per la prima volta, svolge le sua attività anche fuori dalla città di Pisa, avendo assorbito la sede fiorentina dell'ex-Istituto italiano di scienze umane.













Nessun commento:

Posta un commento